Expositions

Expositions

flebo.jpg

Arabella Vallone a exposé récemment ses tableaux à l’occasion de sa prémière ex position personnelle pour l’Associazione Culturale Arte Educatrice_Museum O.N.L.U.S. en via Campania n. 8 dedans les suggestives Mura Aureliane dans le centre de la cité de Rome; l’exposition s’est dérouléé du 14 au 17 décembre 2007.

A réalisé sa deuxième exposition à la galerie Art Up de Viterbe.

Arabella étalerà quelques de ses tableaux le 20 décembre à Rome dans le fameux local rock Init via della stazione tuscolana 133 à l’occasion de l’unique date romaine du concert de Garbo.

La troisième exposition a eu lieu en 2011 dans la galerie Ex Roma Club de Monti Marco Dionisi (Via Baccina 66). Lors de l’exposition, ils ont montré des images et des poèmes de Arabella Vallone.

Arabella a exposé ses peintures aussi dans le club romain mythique « Piper » Novembre 3, 2011 dans le cas « In Nota Veritas »

 

  • Marco Dionisi

    Gallerista

    Musica e pittura, due passioni primordiali, vivono armoniosamente nelle tele firmate Ara V. Linee a tratti marcate, a tratti dolci, rese dinamiche dal sapiente uso del chiaroscuro e da una vivace policromia. Opere dalle caratteristiche "Rock", con ritratti di grandi musicisti del passato, ma anche opere amabili, che immortalano l'universo animale. Ciò fa di Arabella Vallone, pittrice e musicista, un'artista poliedrica che nel tempo, partendo da uno stile naif, ha trovato la propria strada.

  • Angelica Pedatella

    Scrittrice, attrice

    La migliore definizione per lo stile di pittura di Arabella Vallone è 'l'Armonia del colore brillante'... Lo combina in maniera eccezionale, mostrando la propria personalissima versione del mondo. Questo gioco continuo porta a lavori dalle trovate originalissime, come 'Flebo di Italianità', tutta giocata sul contrasto tra il pallore del malato e il tricolore di una fede patriottica che dovrebbe scorrere nelle sue vene come il sangue. Quadri che emozionano e sorprendono nello stesso tempo.

  • Bianca Loy

    Psicologa

    Ad Ara che ha coltivato un dono naturale con costanza e affetto, (nei tuoi quadri si sente tuo padre, la sua profonda cultura)

  • Riccardo

    Musicista

    Mostra bellissima e originale i quadri sono come proiettati in un palcoscenico immaginario brava Ara V.

  • Bo Ferrari

    Pittrice

    Nei ritratti di Ara V, le figure si stagliano su fondali dal colore intenso e materico, tipico del gessetto: ci si trova davanti a personaggi interessanti dallo sguardo parlante, al tempo stesso somiglianti e diversi, personaggi di una realtà immaginaria, immersi in fondali che li delimitano, imprigionandoli in una condizione umana surreale, come nel magnifico 'Donne tra la neve'.

  • Mario Gasperini

    Pittore e consulente in pittura dell'Università di Toronto, Canada

    Carissima Arabella ho trovato nei tuoi quadri i colori meravigliosi della tua anima. Tantissimi auguri!